Tuesday, Jun 25th

Ultimo aggiornamento:02:38:00 PM GMT

Siete qui: NEWS EVENTI "Giovani sotto i riflettori", la parola ai più piccoli

"Giovani sotto i riflettori", la parola ai più piccoli

E-mail Stampa PDF
Uno spot per promuovere l'attività sportiva tra i giovanissimi

I bambini scendono in campo con “Giovani sotto i riflettori”. Si tratta di una manifestazione ideata e organizzata dall'Associazione Culturale Stampa Rossoblu, riservata ai ragazzi che frequentano le scuole medie del territorio di Grottammare e che si concluderà con un grande evento finale che si terrà il 20 aprile presso il Teatro delle Energie.


I “giovani creativi” sono stati invitati dai propri insegnanti a redigere un elaborato riguardante lo sport del calcio (in particolare uno slogan) al fine di sostenere l'espansione degli innegabili valori formativi e aggregativi contenuti nello sport e più nel dettaglio nel calcio, visto scevro dalle pressioni mediatiche delle categorie superiori e nell'allegra purezza dei settori giovanili. 

Gli slogan proclamati vincenti da un'apposita commissione verranno divulgati a mezzo cartellonistica stradale 6x3, radio e televisione. Anche la Sambenedettese ha assicurato il suo apporto alla manifestazione, così come il Grottammare Calcio, Radio Azzurra e Tvp Italia. La giuria si è riunita a fine febbraio ed era composta da: Carlo Di Giovanni e Benedetto Marinangeli (Associazione culturale Stampa Rossoblu), Enrico Piergallini, Stefano Troli e Daniele Mariani (rispettivamente, assessori alla Cultura, Sport e Politiche giovanili del Comune di Grottammare), Michele Rossi (grafico), Francesco Libbi (Radio Azzurra), Gloria Caioni (Tvp Italia) Maurilio Piergallini (Dirigente Scolastico ISC “Leopardi”).

“Come amministrazione comunale – ha detto il sindaco di Grottammare Luigi Merli- accogliamo sempre con piacere questo tipo di iniziative. Il calcio che vorrei è lo slogan giusto per promuove e fare crescere lo sport tra i ragazzi. Devono iniziare ad imparare a perdere e se riusciamo ad avvicinarli con questo spirito abbiamo senza dubbio svolto un importante compito sociale”. 

“Un ottimo progetto –prosegue nell’analisi Maurilio Piergallini- per sensibilizzare giovani e famiglie ad avere un rapporto corretto con lo sport. Ci soffermeremo sul calcio affinchè si possa creare un clima sereno, responsabile e costruttivo. Valori che sono individuabili proprio in questo concorso che si inserisce bene nel contesto dei diversi obiettivi scolastici”. “La Provincia – chiude la serie degli interventi l’assessore Filippo Olivieri- sostiene sempre tutte le iniziative che servono per fare crescere la cultura nel territorio. Lo sport, insieme all’istruzione, è fondamentale in questo progetto perchè entra nella vita quotidiana dei ragazzi come fabbisogno necessario. Per questo motivo un concorso che abbia come obiettivo questo mondo è senza dubbio meritevole di considerazione”.

(foto: Domenico Ascolani)