Sunday, Feb 17th

Ultimo aggiornamento:02:38:00 PM GMT

Siete qui: NEWS EVENTI MEMORIAL D'ANGELO

MEMORIAL D'ANGELO

E-mail Stampa PDF

Memorial D’Angelo: un grande happening per ricordare uno dei migliori giornalisti sambenedettesi


L'Associazione Stampa Rossoblu si fa onore e stravince nel terzo tempo a base di porchetta, arrosticini e birra.

SAN BENEDETTO – Una fantastica giornata per ricordare la figura di Sabatino D’Angelo, il giornalista sambenedettese di Rai Tre Marche scomparso prematuramente nel 1994. Grande appassionato di calcio e della Samb si sarebbe gustato il triangolare di calcio che ha visto di fronte gli Ex Rossoblù (molti dei quali commentati da lui nei suoi numerosi resoconti sportivi sulle gesta del club rossoblù in serie B), le vecchie glorie dell’ Agraria e i rappresentanti della Stampa Rossoblù. Il risultato sul campo è stato scontato con il successo dell’undici diretto da Paolo Beni ma nel “terzo tempo” a base di porchetta, arrosticini e birra sono stati i giornalisti rivieraschi a dettare legge. Un happening che ha visto anche protagonisti i giovani calciatori dell’Agraria, del Porto d’Ascoli e della Polisportiva Ragnola che hanno animato i campi prospicenti con un torneo di calcio a cinque. Alla premiazione hanno presensenziato la sorella di Sabataino D’Angelo Violetta e le figlie Francesca eChiara. «I sambenedettesi -dice l’assessore allo Sport Marco Curzi- quando bisogna dare un valido aiuto o ricordare un personaggio che ha dato molto per la nostra città, sono i primi a muoversi. Ieri c’era al Riviera un torneo per Solfrini, oggi ecco il Memorial per Sabatino D’Angelo. Stiamo parlando di una persona squisita, sotto ogni punto di vista. Ho avuto la fortuna di conoscerlo di persona, un grande professionista, un padre di famiglia impeccabile, un amico. Il vuoto che ha lasciato, dopo tanti anni dalla sua scomparsa – ha aggiunto – è ancora incolmabile ed è veramente bello che la nostra città con questo torneo lo abbia ricordato. Un plauso va alla Agraria Club e al diggi Mario Palanca per l’organizzazione. Per la cronaca al secondo posto si sono classificate le vecchie glorie dell’Agraria con la Stampa Rossoblù in terza posizione nonostante abbia giocato alla morte, sopperendo alle assenze con grande grinta e volontà.